La Ghirlanda
Chianti Classico
DOCG

La Ghirlanda è coronamento, ornamento, celebrazione, abbraccio. La Ghirlanda è per noi un luogo speciale: è il bosco a forma tondeggiante che circonda i vigneti il cui vino ne porta il nome. Un vino che sa coronare il palato, ornare l’olfatto, celebrare un’esperienza sensoriale, abbracciando il momento indimenticabile del primo assaggio.

 

Categoria:
TENUTA

Mocenni

REGIONE

Toscana

DENOMINAZIONE

Chianti Classico DOCG

TIPOLOGIA DI TERRENO

Alberese e Galestro

Vinificazione e affinamento: la fermentazione delle uve di sangiovese ha luogo in vinificatori di acciaio inox dove la macerazione dura 16-18 giorni alla temperatura controllata di 28°/30° C. Nel periodo immediatamente successivo alla fermentazione malolattica il vino viene posto in botti di rovere. Viene poi affinato in bottiglia per arrivare alla perfetta maturazione degustativa.

Note degustative: color rosso rubino intenso. Ha un bouquet ampio e complesso, con note floreali, speziate e di frutta fresca. Al palato è vigoroso e vibrante, la sua piacevole acidità si fonde con il pieno gusto e rendono questo vino complesso ed equilibrato. Elegante, con un tannino morbido ed un retrogusto persistente. Una vera e autentica espressione di sangiovese.

Annata 2018:
Falstaff – 92 punti

Annata 2017: 
James Suckling – 92 punti
Vini Buoni d’Italia – 4 stelle
Luca Maroni – 92 punti
Wines Critic (Raffaele Vecchione) – 91 punti
Wine Align – 91 punti
Gambero Rosso – 2 Bicchieri
Falstaff – 93 punti

Annata 2016:
Decanter – Silver medal
James Suckling – 92 punti
Falstaff – 91 punti
Wines Critic – 92 punti
Wine Align – 90 punti

Annata 2015: 
Wine Spectator – 91 punti
Decanter – Commended
James Suckling – 92 punti
Gilbert and Gaillard – Gold medal

Annata 2013:
Wine Spectator – 90 punti
Decanter – 91 punti

Annata 2012: 
Decanter – 91 punti
James Suckling – 91 punti

Annata 2011: 
Decanter – Bronze medal
James Suckling – 90 punti

Abbinamenti gastronomici: abbinamenti tradizionali sono le carni rosse (sia arrosto che sotto sale), la selvaggina e i formaggi stagionati. Ottimo anche con i primi piatti tipici della cucina mediterranea.

Note di servizio: servire il vino a 18° C un’ora dopo averlo aperto. Conservare il vino ad una temperatura costante di circa 17° C lontano dalla luce.