Mocenni Particella 91 I.G.T. Toscana Cabernet Sauvignon

TENUTA MOCENNI

91

Il Progetto Mocenni con la forza delle particelle n° 89 e n° 91, ha dato vita a due splendide voci soliste che vi descrivono con timbri, caratteristiche e tonalità diversi, una stessa zona, vocata dalla natura alla qualità più alta.

 

Denominazione: I.G.T. Toscana Cabernet Sauvignon
Uvaggio: Cabernet Sauvignon
Ubicazione: Comune di  Castelnuovo Berardenga, foglio 3, particella 91 della Vigna ai Fòrcoli
Coordinate GPS: 43°25′ N, 11°19′ E
Altitudine: 430 mt s.l.m.
Esposizione: Sud, Sud/Est
Pendenza: 25%
Tipologia del terreno:  Prevalenza di alberese e galestro
Piovosità media annua: 700 mm
GDD: (Growing degree days): 1900-2200
Portainnesto:  3309 C
Clone: 337
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Densità viti per ettaro: 5.100 piante
Vinificazione e affinamento: La fermentazione ha avuto luogo in vinificatori di acciaio inox e la macerazione ha avuto una durata di circa 20 giorni alla temperatura controllata di 28/30°C. Nel periodo immediatamente successivo alla fermentazione alcolica il vino è stato posto in barriques di rovere dove ha svolto la fermentazione malolattica ed è rimasto per la durata di circa 24 mesi. Si è poi affinato in bottiglia per ulteriori 18 mesi.
Colore: Rosso  rubino intenso
Profumo: Note di caffe, nocciola, incenso, liquirizia;
Sapore: In bocca l’importanza del tannino lo fa sembrare ancora un vino molto giovane, il potenziale di invecchiamento è molto elevato data l’imponente struttura tannica. Quello che si definisce un vino mai vecchio. Anche in questo caso il vino è molto lungo grazie alla presenza dell’acidità che lo rende bevibile nonostante la potenza tannica e fa spiccare in modo univoco la salinità e la mineralità che lo accomunano al Sangiovese.
Note: Capacità di mantenersi e migliorarsi nel tempo
Abbinamenti gastronomici: Carni rosse (sia arrosto che sotto sale), selvaggina e formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: si consiglia di servire il vino a 18° un’ora dopo averlo aperto.
Produzione ≈ 1000 bottles 750ml and ≈ 30 Magnum
Formato: 750 ml, 1500ml, 3000ml, 5000ml

L

egenda: Il nome deriva dal numero della particella catastale su cui esistono i vigneti che producono questo vino.

L

eggenda: Nicolò ed Alessandra hanno a lungo ed animatamente discusso se un Cabernet ed un Sangiovese avrebbero prodotto vini più legati al territorio che alle loro caratteristiche intrinseche. La discussione ha portato alla piantagione di due diversi vigneti. Aveva ragione chi sosteneva la predominanza del territorio, ma per la pace familiare non ne menzioneremo il nome.

DOWNLOAD SCHEDA TECNICA 91